VFB escluso ingiustamente dalla selezione per la P.S. consegue l'arruolamento a seguito di pronuncia TAR.

Un VFB escluso dall'arruolamento in Polizia di Stato a causa di un errore diagnostico nella misurazione del visus è stato dichiarato idoneo grazie all'intervento del TAR. Il giudice ha ordinato all'amministrazione di “disporre apposita verificazione, avente ad oggetto la misurazione del visus naturale del ricorrente…

Agente di P.P. trasferito dalla C.C. di Pisa alla C.C. di Potenza in esecuzione di Sentenza del Consiglio di Stato.

Il Consiglio di Stato ha riconosciuto la sussistenza in capo al ricorrente dei requisiti richiesti per ottenere il trasferimento ai sensi della legge 104/1992. I giudici di Palazzo Spada hanno ritenuto che “alla formula dell'assistenza in via esclusiva richiesta dall'art. 33, comma 5, l. n.…

Il TAR obbliga l'amministrazione penitenziaria a riesaminare la richiesta di distacco presentata da un Agente.

Il giudice ha sanzionato l'amministrazione, obbligandola a rivedere il proprio provvedimento, che ha rigettato una domanda di distacco per non specificate esigenze di servizio. Con ordinanza cautelare il TAR ha sospeso l'atto impugnato poichè l'amministrazione non ha tenuto conto dell'aggravamento della situazione di salute dei…

Il Consiglio di Stato consente al giovane A.V. di divenire finanziere, nonostante la pregressa assunzione di stupefacente

Con sentenza n. 2108/2011 il Consiglio di Stato – Sez. IV – ha respinto definitivamente l'appello del Ministero dell'Economia e delle Finanze, concernente l'esclusione di un giovane, seguito in entrambi i gradi di giudizio dallo Studio legale Parente, dall'arruolamento in G.d.F. per la pregressa assunzione…

Agente di P.P. ottiene il tasferimento da Bolzano ad Augusta perchè si occupa del padre riconosciuto persona con handicap grave.

Il Tribunale amministrativo del Lazio ha annullato il provvedimento con cui il Ministero della Giustizia ha rigettato l'istanza di trasferimento ex art. 33, comma 4, l. 104/1992 avanzata da un Agente di P.P. impegnato ad assistere il padre handicappato. Il giudice ha riconosciuto la illegittimità…

Dopo anni di battaglie il giudice riconosce il diritto di un Poliziotto Penitenziario ad essere trasferito da Bolzano ad Altamura per accudire il padre disabile grave.

Nonostante la modifica normativa della legge 104/1992 l'amministrazione ha negato il trasferimento ad un proprio dipendente sulla base della assenza del requisito della continuità. I giudici del TAR Lazio hanno annullato il provvedimento, affermando che “non è più necessario il requisito della continuità dell'assistenza” e…

Un poliziotto congedato a domanda può essere riammesso in servizio anche dopo cinque anni.

Il TAR del Lazio ha annullato il provvedimento con cui il Ministero della Giustizia aveva rigettato l'istanza di riammissione in servizio di un poliziotto che era stato congedato a domanda per gravi motivi familiari oltre cinque anni prima. Secondo il Collegio giudicante, “l'apodittica fissazione, quale…

Poliziotto Penitenziario ottiene il trasferimento da Torino a Termini Imerese a seguito di pronuncia del TAR Piemonte.

I giudici piemontesi hanno riconosciuto il diritto del ricorrente ad essere trasferito per assistere la zia affetta da handicap grave in quanto “la nuova disciplina introdotta dall'art. 24 della legge 183/2010 ha eliminato, anche in materia di scelta della sede di lavoro, ogni riferimento alla…