Il Tribunale Ordinario di Ivrea - Sezione Lavoro impone ad una ASL torinese di ritirare una sanzione disciplinare.

Il Giudice del Lavoro di Ivrea ha accolto le doglianze avanzate da un giovane dirigente medico avverso una ingiusta sanzione comminatagli dalla ASL di appartenenza. In particolare, il Giudice adito ha riconosciuto il diritto di critica del dirigente medico anche nei confronti del titolare della…

La Corte di Appello di Perugia riconosce l'equa riparazione per un ricorso amministrativo di durata non ragionevole.

La Corte di Appello di Perugia ha condannato il Ministero dell'Economia e delle Finanze a corrispondere ad un Agente di P.P. una equa riparazione per un ricorso amministrativo durato circa dieci anni. Il Collegio giudicante ha ritenuto che “deve ritenersi sussistente il danno non patrimoniale…

E' licenziato per giusta causa il padre lavoratore che utilizza il periodo di congedo parentale per svolgere una diversa attività lavorativa

Cassazione Civile, Sezione Lavoro, 16 giugno 2008 n. 16207.Con la sentenza 16207/08 la Corte di Cassazione ha statuito che il congedo parentale (ex art. 32 comma 1 lett. b) D.Lgs 26 marzo 2001 n. 151)costituisce un diritto potestativo che il padre – lavoratore può esercitare…

L’inadempimento dell’obbligo di esatta informazione da parte del sanitario fa sorgere ipso facto il diritto del paziente al risarcimento del danno

La violazione del diritto ad essere esaurientemente informati costituisce la lesione del diritto ad autodeterminarsi ossia di un diritto della personalità con fondamento costituzionale. La responsabilità del sanitario deriva dal semplice fatto di aver praticato al paziente un intervento senza averlo reso edotto delle possibili…

E' indennizzabile l'infortunio (in itinere) occorso al lavoratore che nell'allontanarsi dalla sede aziendale abbia scelto di percorrere una strada sconsigliata perchè pericolosa

Cassazione Civile, Sezione Lavoro, 18 maggio 2009 n.11417. Con la sentenza n.11417/09 la Corte di Cassazione, nel ribadire il principio per cui l'indennizzabilità degli infortuni sul lavoro incontra il limite del rischio elettivo, che si verifica solo in presenza di un comportamento abnorme ed estraeno…

Viola il dovere contrattuale di correttezza e buona fede il lavoratore che espleta altre attività (lavorative ed extralavorative) durante lo stato di malattia

Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, 21 aprile 2009 n. 9474. Con la sentenza 9474/09 la Corte di Cassazione ha statuito che costuituisce violazione dei doveri contrattuali di correttezza e buona fede nell'adempimento dell'obbligazione lavorativa, lo svolgimento, da parte del lavoratore, durante lo stato di malattia,…

Ausiliari del traffico - Corte di Cassazione Sezioni Unite Civile Sentenza del 9 marzo 2009, n. 5621

Circolazione stradale – Ausiliari del traffico. Verbale di accertamento della polizia municipale della stessa città, redatto su indicazione degli ausiliari del traffico dipendenti dalla società concessionaria della gestione dei parcheggi a pagamento – Le violazioni in materia di sosta che non riguardino le aree contrassegnate…

IL DECORSO DI UN SEMESTRE E' PIU' CHE SUFFICIENTE PER INTEGRARE L'IDONEITA' LESIVA DELLA CONDOTTA MOBBIZZANTE

Cassazione – Sezione Lavoro – Sentenza 11 marzo – 9 settembre 2008, n. 22858.Con la sentenza indicata la Cassazione da un lato ha fugato dei dubbi in materia, dall'altro ha chiarito delle risposte che la giurisprudenza aveva in precedenza delineato, relativamente alla configurazione del mobbing.La…