il Consiglio di Stato riforma l'ordinanza del T.A.R. Lazio e sospende il provvedimento di consegna di rigore che aveva comportato per un giovane allievo l'esclusione dalla Scuola Sottufficiali Viterbo.

Il Supremo Organo di Giustizia Amministrativa riforma l'ordinanza del T.A.R. Lazio – Roma, che aveva negato al Sig. F.O. di potere rientrare nella Scuola Sottufficiali di Viterbo. Il giovane era stato denunciato alla Procura Militare di Roma per il reato di simulata infermità, nonchè punito…